Francia, primarie del centrosinistra, vince Benoit Hamon, sfiderà Manuel Valls

Si è tenuto oggi, in Francia, il primo turno delle primarie del centrosinistra per eleggere lo sfidante di Francois Fillon, Marine Le Pen e Emmanuel Macron alla Presidenza francese.

Sette i contendenti alla candidatura socialista alla Presidenza francese. Il più famoso è sicuramente l’ex primo ministro Manuel Valls, con i socialisti Benoit Hamon, Arnaud Montebourg e Vincent Peillon. In gara anche tre esponenti degli altri partiti del centrosinistra francese, Francois De Rugy, Sylvia Pinel e Jean-Luc Bennahmias.

Il Partito Socialista riesce a salvare la faccia. I numeri dell’affluenza, attorno i 2 milioni, sono molto distanti da quelli delle primarie del centrodestra che hanno incoronato Francois Fillon candidato alla Presidenza dei repubblicani francesi, ma hanno permesso al PS di salvare la faccia, dato che c’era il rischio di un’affluenza solo leggermente superiore al milione.

A vincere il primo turno delle primarie del Partito Socialista è stato Benoit Hamon. Il candidato, per lungo tempo dato senza possibilità di accedere al secondo turno, è riuscito ad attrarre una grossa fetta dell’elettorato socialista soprattutto per il successo nei dibattiti televisivi delle ultime settimane. Hamon è riuscito ad ottenere oltre il 35% dei voti.

A contendere la candidatura a Presidente di Francia al deputato socialista Hamon, l’ex primo ministro Manuel Valls, che si è fermato al 31%. Valls, dato per favorito fino a qualche settimana fa, veniva dato in forte calo, ma è riuscito a limitare i danni ed ad arrivare al secondo turno delle primarie.

Grossa delusione per Arnaud Montebourg, anche lui a lungo favorito, ma in grado di raccogliere oggi meno del 19% e fuori dai giochi.

Il socialista Vincent Peillon supera il 6%, al 3,5% Francois De Rugy, 2% per Sylvia Pinel e 1,6% per Jean-Luc Bennahmias.

Il secondo turno, che sancirà il candidato del centrosinistra alla successione di Francois Hollande, si terrà domenica prossima, dovremmo perciò attendere ancora sette giorni per conoscere chi sarà, fra Benoit Hamon e Manuel Valls, il candidato del Partito Socialista alla Presidenza di Francia.